Gli importanti provvedimenti sugli impianti pubblicitari che la Giunta Capitolina ha già deliberato e quelli che intende approvare entro il prossimo 2 novembre

 

Slide00.

Il 19 ottobre 2015 l’Assessore per Roma Produttiva Marta Leonori ha fatto trasmettere per posta elettronica a comitati, associazioni e ditte pubblicitarie il seguente invito che per oggetto aveva il “bilancio sul percorso di riordino delle affissioni e pubblicità a Roma”:

Carissime, Carissimi,

ho il piacere di invitarvi domani, martedì 20 ottobre alle ore 16:00 presso la Casa della Città in via della Moletta n. 85 per un appuntamento dedicato all’importante lavoro fatto in questi anni sul riordino degli impianti pubblicitari nella nostra città.

Illustreremo le ultime novità e i prossimi passi che riguardano i piani di localizzazione redatti per ogni Municipio (PIALMIP), perché l’iter amministrativo avviato con l’approvazione del Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari (PRIP)  e del regolamento per le affissioni  non è ancora terminato.

Sarà quindi l’occasione per un bilancio pubblico di quanto fatto sul tema delle affissioni a Roma e di quali passi sarà necessario fare per completare il percorso.

Spero di vedervi domani.

A presto, 

Marta Leonori

All’invito hanno aderito fra gli altri, oltre al sottoscritto a nome di VAS, Filippo Guardascione a nome di Basta Cartelloni, Massimiliano Tonelli a nome di Cartellopoli, Ettore Corsale in qualità di Direttore della associazione di categoria A.I.P.E. (Associazione Imprese Pubblicità Esterna) e Paolo Paglia come responsabile dell’A.P.A. (Azienda Pubblicità Affissioni).

Erano presenti anche diversi Assessori dei Municipi, evidentemente invitati anch’essi, tra cui Emilia La Nave del II Municipio e Stefano Zuppello del XIII Municipio, e l’Avv. Massimo Baroni ex capo dell’Avvocatura Comunale.

Al seguito dell’Assessore, oltre al suo staff al completo, erano presenti il Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive, dott.ssa Silvana Sari, il Direttore della Direzione Sviluppo economico locale e pianificazione delle attività produttive – Affissioni e pubblicità, dott. Francesco Paciello, ed il Direttore di Aequa Roma dott. Gianluca Giattino.

Con una serie di slide, proiettate su un apposito schermo, poi pubblicate anche on line sul sito del Comune, l’Assessore Marta Leonori ha voluto dapprima ripartire dalle prime tappe.

Slide.1.

Ha descritto così la situazione trovata, proiettando la slide sul confronto tra Roma e Milano che era stata mostrata ai giornalisti in occasione della conferenza stampa del 3 maggio 2014 di presentazione del Piano Regolatore degli impianti Pubblicitari (PRIP).

Slide.2.

Ha quindi ricordato l’approvazione della Deliberazione della Giunta Capitolina n. 425 del 13 dicembre 2013, con cui è stata prescritta la rimozione dei 5.000 impianti cosiddetti “senza scheda”, perché totalmente abusivi, riguardo ai quali ha tenuto a sottolineare che il Comune finora non ha dovuto anticipare nessuna spesa in quanto sono stati per la quasi totalità rimossi spontaneamente dalle ditte. (vedi http://www.vasroma.it/quanto-sara-difficoltosa-la-rimozione-dei-5-000-impianti-pubblicitari-senza-scheda/) 

Slide.3.

È quindi passata a ricordare l’approvazione della Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 49 del 30 luglio 2014, con cui è stato approvato il PRIP, e la Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 50 del 30 luglio 2014, con cui è stato approvato il nuovo Regolamento di Pubblicità, di cui ha sintetizzato gli aspetti salienti. (vedi http://www.vasroma.it/ecco-quanto-ce-di-vas-nel-prip-approvato-dalla-assemblea-capitolina-il-30-luglio-2014/)

Ha quindi ricordato che con Deliberazione della Giunta Capitolina n. 380 del 30 dicembre 2014 è stato dato incarico alla S.p.A. “Aequa Roma” di redigere i 15 Piani di Localizzazione degli impianti pubblicitari, prescrivendo contestualmente una moratoria di 180 giorni per tutti gli spostamenti e le rilocalizzazioni, che è scaduta il 18 luglio scorso. (http://www.vasroma.it/e-stata-finalmente-pubblicata-la-delibera-con-cui-la-giunta-capitolina-ha-affidato-lincarico-per-la-redazione-dei-15-piani-di-localizzazione-prescritti-dal-prip/)

Slide.4.

Ha quindi fatto sapere le trasformazioni che sono state prescritte dal nuovo Regolamento di Pubblicità, tra cui la conversione sullo stesso posto degli impianti di mt. 4 x 3 in impianti di mt. 3 x 2, che il TAR ha poi prorogato al 20 maggio 2015: è ufficialmente terminata come operazione il 10 ottobre scorso ed avrebbe portato all’adeguamento di circa 3.000 impianti. (vedi http://www.vasroma.it/gli-ulteriori-cronoprogrammi-approvati-alle-ditte-pubblicitarie-che-entro-il-20-maggio-2015-non-hanno-convertito-i-propri-impianti-di-mt-4-x-3/)

Ha fatto sapere che sono in atto i controlli sugli impianti pubblicitari non ancora convertiti.

Slide.6.0.

L’Assessore ha poi spiegato cosa sono in sintesi i Piani di Localizzazione dei Mezzi e degli Impianti Pubblicitari (PiaLMIP).

Slide.5.

Ha voluto far conosce le 4 fasi principali in cui è articolato l’iter di approvazione di tutti e 15 i Piani di Localizzazione.

Slide.6.

A questo punto l’Assessore Marta Leonori ha voluto far conoscere ai presenti gli ultimi provvedimenti che la Giunta Capitolina ha già deliberato e quelli che è in procinto di approvare entro la scadenza del prossimo 2 novembre.

 Slide.7.

I Piani di Localizzazione, così come redatti e consegnati da “Aequa Roma” al Comune di Roma il 30 marzo 2015, avevano un dimensionamento complessivo di 75.000 mq. rispetto ai 110.400 previsti dal PIP su suolo pubblico, per un numero complessivo degli impianti pubblicitari previsti pari a 15.303 ubicazioni. (vedi http://www.vasroma.it/17810/) 

Sono stati poi sottoposti all’esame delle seguenti Soprintendenze per acquisire il “parere” di loro competenza:

Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio del Comune di Roma, che ha come direttore l’Arch. Renata Codello, ma che ha poi delegato l’Arch. Antonella Neri;

Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma, che ha come direttore l’Arch. Francesco Prosperetti, ma che ha poi delegato la Dott.ssa Mirella Serlorenzi;

Soprintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che ha come direttore il Dott. Claudio Parisi Presicce, ma che ha poi delegato la Dott.ssa Paola Rossi e la Dott.ssa Susanna Le Pera. 

Per acquisire i rispettivi “pareri” sono occorse 6 Conferenze di Servizi: la 6° ed ultima Conferenza dei Servizi è stata convocata per il 13 luglio 2015 per la conclusione dei lavori e la consegna formale degli elaborati, redatti in forma cartacea e su supporto informatico, quali riepilogo dei Nulla Osta espressi con eventuali prescrizioni. (vedi http://www.vasroma.it/vas-ottiene-dalla-soprintendenza-belle-arti-e-paesaggio-del-comune-di-roma-la-prescrizione-del-definitivo-divieto-di-installazione-di-paline-con-orologio-nel-centro-storico-di-roma/)

Per recepire soprattutto i “pareri” cogenti, perché riguardanti zone vincolate, la S.p.A. “Aequa Roma” ha dovuto modificare ed integrare tutti e 15 i Piani di Localizzazione, operando dapprima una eliminazione di 16.600 mq. di superficie pubblicitaria espositiva, ridotta poi di 3.600 mq. con una operazione di ricalibrazione dei Piani, che ha determinato alla fine una cancellazione effettiva dagli iniziali 75.000 mq. di 13.000 mq., portando così il dimensionamento definitivo a 62.000 mq. complessivi, pari a complessivi 14.391 impianti.  

L’Assessore Marta Leonori ha quindi fatto sapere che la Giunta Capitolina ha già adottato i 15 Piani di Localizzazione che saranno pubblicati e resi disponibili online nei prossimi giorni. 

La deliberazione dovrebbe essere stata approvata il 13 ottobre scorso, a conclusione della prima riunione della Giunta Capitolina che si è tenuta dopo le dimissioni annunciate dal Sindaco Marino.

Su questo stesso sito il 10 ottobre 2015 ho pubblicato un articolo dal titolo “Le dimissioni che il Sindaco di Roma è stato costretto a dare da parte della sua stessa maggioranza lasciano a metà il procedimento di adozione e di approvazione dei Piani di Localizzazione degli impianti pubblicitari”, in cui mi auguravo che la Giunta Capitolina entro i prossimi 20 giorni potesse adottare questi strumenti attuativi del Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari (PRIP) (http://www.vasroma.it/le-dimissioni-che-il-sindaco-di-roma-e-stato-costretto-a-dare-da-parte-della-sua-stessa-maggioranza-lasciano-a-meta-il-procedimento-di-adozione-e-di-approvazione-dei-piani-di-localizzazione-degli-impi/#more-25477).

Il mio augurio si è avverato.

Slide.8.

L’Assessore ha fatto conoscere la ripartizione della diverse forme di esposizione pubblicitaria.

Slide.9.

Ad una mia precisa domanda l’Assessore Marta Leonori ha fatto sapere che contestualmente alla delibera di adozione dei 15 Piani di Localizzazione è stata approvata anche la moratoria di tutti gli spostamenti e le rilocalizzazioni fino all’espletamento dei bandi di gara. 

Ha tenuto quindi a far sapere che con gli stanziamenti di bilancio sono stati previsti 200.000 € per le rimozioni, da assegnare con due distinti bandi di gara da 100.000 € ciascuno, grazie ai quali si arriverà ad ottenere un notevole risparmio: ha fatto l’esempio della rimozione di un impianto di mt. 3 x 2 che da 217 € verrà a costare solo 80 €.

Slide.10.

Ha anche fatto sapere che verrà sottoscritto un protocollo con l’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria per il controllo dei messaggi vietati dal nuovo Regolamento di Pubblicità (art. 12 bis sul contenuto del messaggio pubblicitario), precisando che vi ha già aderito l’associazione di categoria A.I.P.E. (vedi http://www.vasroma.it/e-partita-la-campagna-dello-iap-per-una-pubblicita-corretta-e-onesta/).

Slide.13.

L’Assessore ha quindi fatto sapere che con le Soprintendenze è stato definito il “Catalogo degli impianti” SPQR che verrà approvato dalla Giunta Capitolina entro il prossimo 2 novembre assieme alla definizione dei “criteri per l’assegnazione degli impianti SPQR”, prescritti dal comma 5 bis dell’art. 7 del nuovo Regolamento di Pubblicità.

Slide.11.

Ha quindi fatto conoscere quali sono i prossimi passi.

Slide 13.0.

A partire dalla data di ricevimento del rispettivo Piano di Localizzazione ogni Municipio avrà un margine di tempo per esprimere il proprio “parere”, ma dopo avere attivato il Regolamento di partecipazione così come prescritto dall’art. 32 delle Norme Tecniche di Attuazione del PRIP, che prevede la presentazione di osservazioni da parte di chiunque interessato entro 30 giorni dalla pubblicazione online dei Piani di Localizzazione, nonché la convocazione di un incontro pubblico in ognuno dei 15 Municipi entro lo stesso termine dei 30 giorni, al termine dei quali ogni Municipio dovrà esprimere il proprio “parere”.

Il 6° comma dell’art. 32 dispone che “entro sessanta giorni successivi alla scadenza del termine stabilito per la presentazione delle osservazioni, la Giunta Capitolina approva il piano di localizzazione deducendo sulle osservazioni presentate”: è di tutta evidenza che ad approvare i Piani di Localizzazione non sarà la Giunta Capitolina, ma caso mai il Commissario Straordinario del Comune di Roma nelle veci proprio della Giunta ormai decaduta.

Con l’approvazione dei Piani di Localizzazione sarà possibile definire i lotti alla base delle gare per “circuiti”, relativi quindi agli impianti privati su suolo pubblico, agli impianti speciali per il servizio di Bike Sharing e per arredo urbano, agli impianti SPQR di mt. 2 x 2 per il circuito cultura e spettacolo. 

I rimanenti 3.471 impianti SPQR verranno assegnati invece con procedimenti di evidenza pubblica, secondo i criteri definiti dalla Giunta Capitolina.

Slide.14.

Alla fine, visibilmente emozionata, l’Assessore Marta Leonori ha tenuto a ringraziare tutti con la seguente slide.

Slide.15.

È voluta intervenire la Dott.ssa Silvana Sari per dichiarasi felice dei risultati raggiunti come direttore dipartimentale grazie ad un assessore coretto e tenace come Marta Leonori, che si è detta onorata di avere avuto.

Dott. Arch. Rodolfo Bosi



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.