Cittadini Attivi al Parco delle Valli di Roma, così la città ricomincia a respirare

 

Vi domandate perché mai uno scrittore americano viva a Roma.

Prima di tutto perché mi piacciono i romani, che non gli frega niente se sei vivo o morto, sono neutrali, come i gatti.

Roma è la città delle illusioni, non a caso qui c’è la chiesa, il governo, il cinema, tutte cose che producono illusioni.

Sempre più il mondo si avvicina alla fine perché troppo popolato, troppe macchine, veleni.

E quale posto migliore di questa città morta tante volte e tante volte rinata, quale posto più tranquillo per aspettare la fine da inquinamento o sovrappopolazione?

È il posto ideale per vedere se tutto finisce oppure no”…. afferma Gore Vidal intervistato da Fellini in una delle scene finali del film “Roma”.

Roma è la città più congestionata d’Italia, la terza più caotica d’Europa. 

Forse non è (ancora) del tutto finita, ma allo stato attuale è una città di 4 milioni di abitanti ridotta a una dispersiva e frenetica periferia urbana.

Ci sono buche e immondizia ovunque, è fonte di angoscia ed irritazione salire su un qualsiasi mezzo pubblico ed è in queste circostanze che ti rendi conto di cosa sia il traffico perenne e l’inefficienza; ma se Roma è ridotta in uno stato così disastroso, è anche perché una parte significativa di noi romani l’abbiamo voluta così.

La città che abitiamo con il nostro io storico è un letamaio invivibile.

I cittadini non sono meno responsabili dei cattivi amministratori; la sporcizia è un fatto culturale e una buona parte dei cittadini è da sempre molto irrispettosa verso tutte le regole del vivere civile.

Vivere a Roma non è più né un dovere né un piacere, solo una rogna di cui è meglio liberarsi.

È stato calcolato che il 20 per cento della superficie urbana della città sia coperta da veicoli; ogni cittadino romano trascorre mediamente in auto 227 ore l’anno.

Conseguenza di uno sviluppo urbano folle e insensato, con quartieri periferici cresciuti senza alcun criterio intorno a strade del tutto insufficienti e un trasporto pubblico inesistente o allo sbando.

Il risultato di decenni di gestione sconsiderata della città, in assenza di qualunque visione strategica, si può condensare nei 37 chilometri di linee metropolitane di cui è dotato il Comune territorialmente più vasto d’Europa, con quasi tre milioni di residenti e un’area urbana di cinque milioni: due chilometri in meno dei 39 della città spagnola di Bilbao, un sesto di Parigi, meno di un decimo di Londra.

Il tutto in un clima di arbitrio assoluto, nel quale nessuno sente il dovere di far rispettare le più elementari regole di convivenza civile.

Ma a quella che sembra la regola, fortunatamente si contrappongono alcune eccezioni, come quella che mi accingo a descrivere.

Il Parco delle Valli fa parte della riserva naturale valle dell’Aniene, sorto nel 2008 nei pressi del quartiere Conca D’Oro.

Il parco per molti è definito il polmone verde del III Municipio, perché è un’area vasta con tantissimi alberi e piante; infatti esso fa parte delle aree protette di RomaNatura, proprio per la biodiversità di tale area.

L’area verde, dove si trova il fiume Aniene, è composta da due piste ciclabili, di cui una collega Villa Ada a via Nomentana, un centro anziani, un campo di bocce sempre del centro anziani, tre fontanelle, il mercatino di Conca D’Oro ed un’area ludica per bambini.

Il parco è di proprietà del Comune di Roma, mentre la gestione è affidata a RomaNatura, l’ente per la salvaguardia delle aree protette di Roma, ed è dotato sia di una pista ciclabile sia di una di atletica.

La pulizia del parco spetta alla società che ha la convenzione per il mercatino di Conca D’Oro a cui i cittadini possono fare riferimento telefonando o inviando una email, mentre l’attività del rispetto delle norme sul regolamento dell’area spetta ai Guardia Parco della Marcigliana.

Di volta in volta vengono svolti eventi ed iniziative di educazione ambientale da parte di cittadini o dai volontari di Conca D’Oro.

È presente inoltre un “Centro Anziani”, strutturo a carattere territoriale che accoglie i cittadini anziani per attività di tipo sociale, culturale e ricreativo.

Qui i destinatari sono i residenti nel Municipio che abbiano compiuto i 55 anni di età e persone con invalidità superiore al 60% che abbiano compiuto i 40 anni di età.

Per favorire la massima socializzazione è consentita l’iscrizione del coniuge o del convivente non anziano di un iscritto portatore di handicap.

Trattasi di nuove opportunità e servizi gratuiti alla collettività offerti dalla collaborazione con Roma Capitale inaugurato il 7 marzo 2017.

Presso il centro è usufruibile il servizio Punto Roma Facile per imparare ad utilizzare i servizi di Roma Capitale e della pubblica amministrazione on line; oltre a questi servizi di facilitazione digitale, il progetto “L’Angolo del Computer”, di cui abbiamo già parlato in questa rubrica.

Che si tiene ogni anno dal mese di ottobre fino ai primi di giugno e l’assistenza software e hardware tutti i lunedì e mercoledì dalle ore 16.30 dove chiunque può portare il proprio pc per ricevere assistenza gratuita, tecnica ed applicativa e partecipare ad eventi con tematiche sulla tecnologia, servizi offerti gratuitamente dai volontari del progetto.

Torniamo al parco, un’area verde ha tanti vantaggi positivi per una città, per questo negli ultimi 18 mesi, insieme a tanti cittadini, si sta cercando di valorizzare e migliorare il parco delle Valli, riserva naturale del quartiere Conca D’Oro, dove diversi volontari collaborano con alcuni dipendenti pubblici per renderlo sempre più decoroso ed al tempo stesso fruibile.

Ma perché il parco è importante? 

Gli aspetti rilevanti sono quelli del contrasto all’inquinamento e del fattore climatico (i parchi ed alberi, giocano un ruolo fondamentale sul riscaldamento di una città o quartiere); esso permette alle persone di rilassarsi, soprattutto dopo aver accumulato tanto stress in una città frenetica come Roma, ma anche di fare sport. Altri aspetti positivi sono le opportunità culturali che vengono svolte periodicamente nei laboratori ed eventi per conoscere meglio la natura.

Perché si è deciso di realizzare un sito web dedicato?

Proprio per aggregare e far conoscere le persone, per avvicinare nuovi volontari e soprattutto per far conoscere la biodiversità presente in questa piccola riserva naturale che per definizione dovrebbe essere tutelata dalle istituzioni, ma in questo caso viene invece completamente curata da quei pochi volontari sensibili alla natura e all’ambiente che contribuiscono ad ottemperare all’articolo 9 della costituzione italiana.

Roma è senza ombra di dubbio la più bella città del mondo e uno dei patrimoni che la rendono tale sono i suoi parchi.

Il potenziale che ha questa città il suo patrimonio naturale è immenso ed è un dovere sfruttarlo.

In questi ultimi mesi in varie parti del mondo, e soprattutto in America, si cerca di valorizzare lo spazio del parco pubblico; il famoso Central Park di New York non solo dispone di un sito che fornisce informazioni su questa area verde, ma è visitato ogni anno da milioni di persone.

Lo stesso vale anche per il Dartmoor Park nella contea inglese del Devon, del Zion National Park nel sud-ovest degli Stati Uniti, nello stato dello Utah, del Margaret Island Park nel cuore di Budapest o del Gairngorms National Park nel nordest della Scozia.

Possiamo anche noi fare altrettanto, mettendo magari in risalto la parte archeologica unica al mondo.

Anche a Roma quindi possono nascere tante opportunità da piccole cose.

L’impegno a migliorare il parco continuerà e qualsiasi ostacolo non fermerà questa grande passione.

Un saluto a sua maestà il pioppo nero centenario ed invito i lettori a visitare il parco per rendersi conto di quanto questo sia importante.

Il sito è visibile al seguente indirizzo http://parcodellevalli.blogspot.it/ 

 

(Articolo di Emanuele Mattei, pubblicato con questo titolo il 7 marzo 2018 sulla rubrica “Cittadini Attivi” di “Key4biz”)

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.