Al via le Cartoniadi, isole minori si sfidano nella raccolta differenziata

 

Le isole minori sono una realtà di notevole valore culturale e ambientale, ma allo stesso tempo sono ecosistemi estremamente fragili.

Soprattutto nel periodo estivo la salvaguardia del territorio non può prescindere da un’attenta gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata che in 5 anni è aumentata del 42%.

A fare i conti il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica (Comieco), che ha acceso i riflettori su questo tema con un forum e con le Cartoniadi, una sfida di raccolta di carta e cartone che vede coinvolte per tutto il mese di luglio 6 tra le Isole Minori più virtuose: Isola D’Elba, La Maddalena, Lipari, Pantelleria, Procida e Ischia.

In palio un finanziamento di 15mila euro destinato a opere, beni o servizi di interesse pubblico.

Migliorare la qualità della raccolta differenziata e promuovere il ‘compost’ domestico e di comunità; devolvere una quota della tassa di soggiorno ai servizi di igiene urbana; prevedere impianti di media taglia nelle isole con maggior numero di residenti.

Queste sono solo alcune delle 10 proposte di azione lanciate nel forum ‘Stati Generali delle Isole Minori’ promosso da Comieco, mentre uno studio commissionato alla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ha analizzato le modalità di gestione dei rifiuti urbani in queste realtà, dove si “riscontrano situazioni di eccellenza”, spiega il presidente Edo Ronchi.

Ad esempio la percentuale è del 73% nell’isola di Sant’Antioco, 69% a La Maddalena, 66% di Procida.

Raggiungere il 65% di raccolta differenziata – aggiunge – consentirebbe di risparmiare per mancato smaltimento fino a 3 milioni di euro l’anno per tutte le comunità isolane.  

Incrementare il compostaggio porterebbe risparmi fino a 12 milioni di euro l’anno.  

I benefici derivanti dal maggior riciclaggio della carta arriverebbero fino a 2,4 milioni di euro l’anno“.

Di fronte al target definito dall’Ue (80% entro il 2030) e le 14mila tonnellate di carta ancora da intercettare è evidente quanto ci sia da fare per raggiungere l’obiettivo.  

A questo potenziale ancora inespresso si rivolgono tutte le iniziative speciali che Comieco si impegna a mettere in campo, a partire dalla Cartoniadi“, aggiunge Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

 

(ANSA del 17 giugno 2017, ore 15:02)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.